/* CSS Cookie e GDPR */ #cookieChoiceInfo { top: auto !important; /* Banner in basso */ bottom: 0 !important; /* Banner in basso */ } div#cookieChoiceInfo { font-family: Georgia; }

Da ghiande a gufetti

Non di solo Halloween in questo periodo.

Di attività e lavoretti con le bambine se ne fanno sempre tanti, anche se non sempre documentati con fotografie e passaggi, soprattutto nei casi tipo quello che vi mostro oggi, dove usiamo anche la colla a  caldo e che quindi l'attenzione mia deve essere al massimo.
Ma solo dalla fotografia finale potete ben capire come è stato realizzato il lavoro.

La nostra raccolta di ghiande e foglie cadute ha dato i suoi frutti.


Ritagliando piccoli pezzi di pannolenci a forma di cerchi bianchi e neri per gli occhi; a forma triangolare per il nasino e a forma di 'unghia' per le alette, ecco le parti, che incollate con la colla a caldo alle ghiande ( ma credo che anche la vinavil possa andare bene, ci vorrà solo un po' più di tempo a fare presa ) formeranno i nostri gufetti.

Ad un gufetto sono anche cresciuti i capelli!

E con questi simpaticissimi gufi partecipo al contest di autunno di Ale



Nessun commento:

Posta un commento

linKWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...