Come rendere felici i nostri figli

No, non troverete dei consigli su come rendere felici vostri figli in questo post.
Magari sapessi, e avessi la certezza, come rendere felici i nostri figli.
Ma una ci prova.
Io, mamma lavoratrice, full time, me lo chiedo spesso.
Sono felici le mie figlie?
Io sono stata e sono una figlia felice,
a parte qualche piccolo decennio di crisi adolescenziali, ( O_o )
e penso che la mia felicità sia stata 'protetta' da una mamma che in casa c'era sempre.
Mia mamma, che ha deciso, potendo, di stare a casa con noi figli.
Lei c'era sempre.
Io no.
Io all'uscita dell'asilo non ci sono, ci sono le nonne.
Io ci sono al risveglio, di corsa, poi si va all'asilo, e poi fino alle 19 non ci vediamo.
E di nuovo di corsa, la cena, lavarsi, giocare un poco o fare dei lavoretti, la #letturadellabuonanotte, e ciao.
E quante volte me lo sono chiesto se le mie bambine sono felici?
Son felici le mie bimbe?
Pare di si.
Spero di si.
Ma come posso saperlo?
In fin dei conti sono abituate a questi ritmi, stanno crescendo con queste abitudini, questi orari.
la poca presenza della mamma, la presenza delle nonne.
Loro conoscono questo.
Come possono sapere se si è più felici con la mamma a casa?
Non so cosa pensano loro, forse glielo chiederò.
Non so cosa mi risponderanno, forse sono piccole per potermi rispondere.
O forse no.
Una pugnalata se mi dovessero dire che non sono felici.
Una cerca di dare amore, gioia, divertimento,
anche se poi la stanchezza, e forse questo pensiero di 'inadeguatezza', ti fa sclerare,
e al più piccolo capriccio-bisticcio ti innervosisci lo sgridi, e poi ci stai male.
Cerco di non trasmettergli questa mia 'ansia da presenza', faccio del mio meglio.
Quindi come si fa a sapere se si sta facendo la cosa giusta?
Forse la prima fra tutte è proprio trasmettere l'amore, la felicità, nonostante tutto.
Nonostante il poco tempo.
Io in quel poco tempo con le mie bambine invento le giornate.
Inventiamo giochi, attività, leggiamo,
o semplicemente guardiamo i cartoni animati alla tv, se in quel momento vogliamo fare quello.
Non ci diamo delle regole sulle cose da fare,
facciamo quello che si sentiamo di fare, fossero solo anche solo delle coccole sul divano.
E se sono stanca e non ho voglia di fare qualche gioco, non è che ci gioco per forza,
cerco di spiegare loro come sto, prendo tempo, cerco di riprendermi, per poi essere presente per loro.
Ma la cosa più importante per me, per la felicità dei nostri bambini,
è che noi per prime lo dovremmo essere.
Certo non è facile, i problemi, di vario genere, spesso ci assillano,
non è che siamo la famiglia del Mulino Bianco.
Io parlo della felicità interiore, quella che ti fa vedere le cose belle che si hanno,
quella che ti aiuta anche nei momenti più difficili.
Quella è la felicità che spero 'apprendano' le mie bambine.
E spero di riuscire a trasmettergliela.


Con questo post partecipo al BlogThank del mese di Donna Moderna 
un appuntamento mensile per approfondire diversi argomenti e che, diciamocelo, mi danno delle scadenze, e mi aiutano ad organizzare i momenti da dedicare al blog :D





4 commenti:

  1. Anch'io mi chiedo spesso se i miei bimbi siano felici...
    Credo che quello che scrivi sia proprio vero: se siamo felici noi mamme trasmettiamo ai nostri figli questo sentimento!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, dobbiamo essere felici, questo è una buona partenza

      Elimina
  2. Dalle tue parole sembra di sì, sembrano felici e sembri felice tu. La felicità non si misura in minuti o ore, ma in momenti speciali e nella quotidianità insieme :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si anche io voglio convincermi che basti la qualità, non potendo fare niente per migliorare la quantità, ma sono sempre in dubbio :(

      Elimina

linKWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...