Parlando di ecologia...

In questi giorni su Facebook e su vari blog,
sto vedendo un sacco di pubblicazioni che parlano del riciclo,
di come insegnare ai bambini a salvaguardare il nostro Pianeta dall'inquinamento,
libri, articoli, racconti...
e mi sembra proprio il momento adatto
per raccontavi la prima esperienza delle Princy al Grest estivo.
Nel mese di Luglio, infatti, alla conclusione dell'asilo
( o scuola dell'infanzia, o materna! fate voi!),
ho iscritto le bambine al centro estivo che facevano qui in paese,
e una volta iniziato, con grande sorpresa,
 ho scoperto che era organizzato con un tema ben specifico,
improntato sulla presa di coscienza del problema dell'inquinamento della terra
e sul possibile riciclo di alcuni materiali quali plastica, vetro e carta.
Direi che il tema è stato scelto benissimo,
visto che nel nostro paese si fa la raccolta differenziata porta-a-porta,
quindi vetro-carta-plastica-umido-indifferenziata.
Il tutto si svolgeva con l'arrivo sulla terra di due simpatici alieni: 'Tito e Tato':
una volta notate le bellezze e la natura,
i due alieni però si imbattono nel problema dei rifiuti e dell'inquinamento terrestre
e propongono ai bambini diversi modi di riciclo per rendere la Terra un luogo pulito.
E così i bambini sono stati divisi in tre gruppi:
il gruppo della carta,
il gruppo della plastica ( dove c'era Princy1),
il gruppo del vetro ( dove c'era Princy2).
La giornata si svolgeva seguendo ritmi ben precisi:
accoglienza, appello, lettura della storia,
 laboratorio, gioco libero, pranzo,
gioco, attività, merenda e saluti.
Ogni giorno,al momento del laboratorio, divisi in gruppi,
si procedeva alla realizzazione e alla conoscenza di quello letto nella storia mattutina,
quindi la conoscenza dei materiali, la conoscenza della natura
e come viene sporcata, recupero della carta, della plastica, del vetro,
e la creazione di un cartello che rappresentava il mondo,
dove ogni giorno veniva sporcato con il materiale inquinante,
ma che con l'aiuto e i suggerimenti dei due alieni,alla fine,
è ritornato pulito!
Tutto questo realizzato attraverso esperienze sensoriali e manipolative,
toccando e vedendo gli oggetti che inquinano.
Questa è stata la prima letterina che 'Tito e Tato' hanno lasciato ai bambini:
Ciao bambini!
siamo venuti sul vostro pianeta.
E' veramente molto bello, ci sono alberi, fiori, prati, mari, laghi!
Purtroppo,però abbiamo visto che a volte queste cose belle sono sporche o rovinate.
Nei prati ci sono i rifiuti, il mare è sporco, e anche i laghi non sono puliti...
Le città sono molte belle ma a volte puzzano un pò, le auto le sporcano tanto e qualcuno scrive anche sui bellissimi muri , rovinando il paesaggio.
Noi siamo Tito e Tato, ci piacciono la pulizia e l'educazione, potete aiutarci a rendere il vostro pianeta più bello?
Ciaooooo!
 Ed ecco i lavori che hanno realizzato:
La rappresentazione di Tato&Tito, con diversi materiali:
pongo, stoffa, lana
La costruzione di una chitarra
riutilizzando vecchie scatole
Ricico di una bottiglia di vetro
per fare un vaso di fiori con incollato attorno un filo di lana o spago,
e con un bellissimo fiore recuperato dai bicchieri di plastica

La costruzione di maracas,
riutilizzando bottiglie di plastica,
riempite con alcuni semi e terra,
servirà a far nascere delle nuove piante
Ed ecco i nostri lavori
in basso anche il 'mio giardino'
realizzato con le cose trovate nel giardino dell'asilo.






2 commenti:

  1. Le chitarre son proprio carine sai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. girano ancora per casa a deliziarci con quel suono così...soffice!

      Elimina

linKWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...