/* CSS Cookie e GDPR */ #cookieChoiceInfo { top: auto !important; /* Banner in basso */ bottom: 0 !important; /* Banner in basso */ } div#cookieChoiceInfo { font-family: Georgia; }

Ciondoli con i calchi

Un altra 'scoperta' per le Princy.
Spesso quando giocano con il didò,premono la pasta su una superficie
e tutte contente vengono a mostrarmi la trama che hanno ottenuto...
io questa cosa delle texture l'ho scoperta la liceo!!!
allora ho pensato di rendere questa loro scoperta
ancora più reale.
Abbiamo raccolto in giardino
foglie, fiori, e frutti
e con i più adatti abbiamo realizzato dei bellissimi ciondoli,
facendo l'impronta dell'oggetto in un disco di pasta sale*,
a cui poi abbiamo fatto un foro con una cannuccia.

Una volta seccati abbiamo preso un filo di rafia
e abbiamo realizzato delle bellissime collane.

Poi ci abbiamo preso la mano
e ogni oggetto ha avuto il suo calco....
niente collane però!!

*Ricetta della pasta sale:
100 gr. di farina 
50 gr. di sale fino (da macinare ulteriormente con un minipiner o simili)
10 ml. di olio di semi o d’oliva 
60 ml. di acqua

Procedimento:
Versare farina e sale in una ciotola,aggiungere olio e poi l'acqua poco alla volta,e mescolare bene.
Impastare il tutto e regolare con altra acqua se necessario.
Stendere poi l'impasto su un piano di lavoro infarinato e lavorare ancora per alcuni minuti con le mani,
fino ad ottenere un composto liscio.
Divertitevi a realizzarlo con i vostri bambini!!!
Noi poi non lo abbiamo fatto cuocere ( in forno a 130° per 4/5 ore!!!)
ma solo seccare.
La pasta che rimane se chiusa bene in un sacchetto per alimenti dura fino a 6 mesi!!!





4 commenti:

  1. La pasta di sale è proprio una salvezza!!! Io nell'impasto non metto l'olio ma un po' di colla vinilica.

    RispondiElimina
  2. non ho mai provato la colla vinilica,però poi non è più molto 'sicura' per i bimbi che ancora se la possono mettere in bocca!!

    RispondiElimina
  3. La pasta di sale andrebbe fatta con la colla vinilica e acqua perché aiuta la pasta a stare insieme, la rende più lavorabile e la protegge dall'umidità.
    I bimbi in genere non la mettono in bocca perché puzzacchia. ;-)
    Ho fatto pasta di sale per anni. Quando ha iniziato a uscirmi dalle orecchie e a sognarmela di notte ho smesso. Però è molto divertente creare! :-) Bella l'idea dei ciondoli. Appena gli passa la fase collage e carta da tagliare mi cimento ma qui c'è il grosso problema dell'umidità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok mi avete convinta.....anche perchè ora le Princy sono grandicelle e spero non se la mangino più!!! @_@

      Elimina

linKWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...