La festa del papà

E questa giornata volge al termine....
e il Papo è contento!!!
Oggi ha ricevuto un sacco di regalini
Per 'paura' che le gemelle arrivassero a casa senza niente, come è successo lo scorso anno al nido....
quest'anno mi sono organizzata per tempo e abbiamo preparato i lavoretti!!!
Questo il primo:
il portapenne...un classico, con le mollette di legno del bucato... che in verità non è proprio riciclo,
le ho comprate di proposito, nuove!... ma va bene lo stesso



e questa impronta di manina




fatto con la piccolina di 7 mesi con la pasta di sale(*)

e  dall'asilo le gemelle sono arrivate con le loro impronte sempre in pasta di sale!!

Che meraviglia



La  prima volta che abbiamo festeggiato la festa del papà le gemelle avevano 4 mesi....
e avevo preparato questo biglietto di auguri sempre con le loro impronte ma fatte con i colori a tempera specifici per dita....




un bel macello di colore....ma ne era uscito un capolavoro 
E per finire il bellezza ho preparato anche un libro fotografico, anche quello ben riuscito 

E con questo resoconto.....

tanti auguri a tutti i papà!!!!
anche a quelli che i papà non lo fanno molto!!!
con l'augurio che possano capire quanto sono importanti per i loro figli!!!

Noi siamo fortunate perché abbiamo un papà super!!!
E un grosso augurio al mio di papà......
che è meraviglioso 



(*) ricetta della pasta di sale:

2 bicchieri di sale fino (polverizzato)
2 bicchieri di acqua tiepida
4 bicchieri di farina
Coloranti alimentari per colorare la pasta di sale di tutti i colori


Mischiate tutti gli ingredienti della pasta di sale: farina, sale e acqua.
Se utilizzate un colorante liquido, versatelo nell’acqua prima di aggiungerla alla farina e al sale.
Versate l’acqua in una sola volta e lavorate bene l’impasto con le mani, oppure lasciate lavorare il vostro robot da cucina per circa 5 mn.
Potete anche ottenere una pasta di sale profumata, aggiungendo aromi alimentari o qualche goccia d’olio essenziale profumato.

p.s. Se non utilizzate subito la pasta di sale che avete realizzato, potete conservarla in una pellicola di plastica alimentare.
Riponete la pasta nel frigo, solo se non la utilizzate per molte ore.



2 commenti:

  1. Anche qua vanno di moda le impronte e i porta penne, confesso che piacciono moltissimo soprattutto a me :D

    RispondiElimina

linKWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...